Lettera dei sindaci

Carissimi Cittadini,

la fusione dei 4 Comuni della Sinistra Piave (Lentiai, Mel, Trichiana e Limana) è da tempo auspicata da molti, da amministratori, cittadini e soprattutto dalle realtà economiche, sociali e di volontariato del territorio.
Purtroppo, pur essendo stato tale obiettivo perseguito dalle relative Amministrazioni Comunali, nel corso degli ultimi anni, non si sono verificate le condizioni per concretizzare tale strategico risultato.

Nell’attesa che nel prossimo futuro si verifichino condizioni più favorevoli all’unificazione della Sinistra Piave, oggi si registra una forte e determinata volontà degli Amministratori dei Comuni di Lentiai, Mel e Trichiana di portare a termine la fase di una fusione a tre da attuarsi entro la scadenza dell’attuale mandato amministrativo.


La novità delle ultime settimana dell’adesione di Trichiana al progetto avviato precedentemente avviato da Lentiai e Mel, avviene dopo l’intervenuta, autonoma e peraltro legittima, valutazione del Comune di Limana di interrompere il percorso di fusione avviato un paio di anni fa con Trichiana.

La determinazione dei comuni di Lentiai e Mel, unita alla sollecitudine con cui questi hanno portato avanti il progetto, ha convinto Trichiana ad aderirvi, nella convinzione che una fusione fra Comuni sia in ogni caso di assoluto interesse per i cittadini in termini di risparmio fiscale, miglioramento dei servizi e aumento dei trasferimenti Statali al nuovo costituendo Comune. C’è comunque da sottolineare che, nonostante le diversità di visione dell’organizzazione di alcuni servizi avuta all’inizio del percorso, questi tre Comuni hanno da sempre coltivato relazioni e collaborazioni positive propedeutiche a questo momento di proposta della fusione dei tre Comuni.

Gli amministratori dei tre Comuni hanno condiviso di proseguire assieme il percorso verso la creazione del nuovo Comune consapevoli che se tale progetto verrà accettato dai cittadini attraverso il referendum previsto per fine anno, avrà sicuramente una portata storica per il nostro territorio pur nella consapevolezza che l’attuazione di tale progetto così ambizioso richiede sicuramente forte determinazione per intraprendere una sfida così complessa.
Il nuovo Comune proveniente dalla fusione di Lentiai, Mel e Trichiana, diventerebbe il terzo Comune della Provincia di Belluno per popolazione, quasi 14.000 abitanti, e il primo per tessuto economico e sociale: polo convergente e divergente per risorse sia economiche che umane.

Il Comune unico della Sinistra Piave diventerebbe un'entità territoriale che per storia, territorio, tessuto economico e sociale sarebbe naturalmente legata, omogenea nei suoi caratteri e avrebbe un paesaggio che consentirà di programmare uno sviluppo di economia del turismo strutturata, con risorse certe tali da candidare il contesto territoriale a diventare polo di attrazione principale dell'intera bassa Provincia e peso di dialogo importante con tutte le realtà che la compongono e che ad esso sono limitrofe.

Il nuovo Comune potrebbe disporre di una straordinaria rete di volontariato, sociale, culturale, sportivo, ambientale che in molte situazioni ha già dimostrato che solo uniti abbiamo un presente e un futuro.

Con la fusione dei tre comuni il nuovo soggetto sarà infine un interlocutore istituzionale di primario rilievo a livello regionale e nazionale caratterizzato dal più importante tessuto imprenditoriale produttivo a livello provinciale e da un’offerta turistica ambientale di assoluto prestigio.

Borgo Valbelluna sarà il nome del nuovo Ente Comunale, che condensa i concetti sovra esposti ed in particolare evidenzia la posizione baricentrica del nuovo Comune all’interno della valle del Piave; Valbelluna sarà un marchio d'area forte per la promozione turistica di questo territorio; Borgo per rappresentare l'unicità di un comune che avrà 48 frazioni/borghi ciascuna con la propria storia, peculiarità e vivacità oltre ad identificare i tre Borghi di Lentiai, Mel e Trichiana capoluogo dei comuni costituenti il nuovo Comune.

Dalle rispettive Sedi Municipali, lì 2 Giugno 2018 – Festa della Repubblica

IL SINDACO DI LENTIAI IL SINDACO DI TRICHIANA IL SINDACO DI MEL
Armando VELLO    Fiorenza DA CANAL   Stefano CESA


         





Altro in questa categoria: L'unione fa la forza